Piatto da parata


Piatto da parata

Angelo Antonio d'Alessandro,
ultimo ventennio del XVII secolo


Istoriato: monocromia turchina con intervento residuo di giallo, su smalto bianco
Nel cavo, è riprodotto
l'episodio mitologico della scoperta
da parte delle ninfe della perduta castità di Callisto:
tre figure femminili
in completa nudità
circondano una terza figura
semisdraiata sull'erba alta delle rive di un corso d'acqua
e le sollevano le vesti, scoprendo il ventre rigonfio.
Alla destra, è una quarta figura femminile,
Artemide,
con mantello rigonfio sulle spalle e ricca acconciatura,
rivolta con lo sguardo alla scena alla sua destra
e morbidamente appoggiata ad un grosso vaso globulare,
a sua volta posato su una roccia,
da cui sgorga l'acqua.