Piatto da parata Seconda metà del XVII secolo



Derivazione dal compendiario: turchino in diverse grada­zioni e giallo-arancio, su smalto bianco
Grande piatto apodo con ampio cavetto e larga tesa quasi orizzontale.
Un ricco festone di foglie d'acanto in turchino inframmezzate da piccoli cerchi con punti inscritti orna la tesa; 
mentre nel cavo si ripete, contornata da una stretta fascia a ovuli,
la stessa scena raffigurante Artemide ed Atteone del piatto già pubblicato.
(da Catalogo MuMa)